Nazionale femminile: 26 giocatrici per la preparazione degli spareggi al mondiale

20.09.2022 12:00

Nazionale femminile: 26 giocatrici per la preparazione degli spareggi al mondiale

La nazionale femminile svizzera si sta preparando per la partita decisiva delle qualificazioni alla Coppa del Mondo con una rosa più ampia. L'allenatore Nils Nielsen ha convocato 26 giocatrici per il secondo turno degli spareggi europei per la Coppa del Mondo 2023, in programma martedì 11 ottobre 2022 al Letzigrund di Zurigo (ore 19:00).

Non sono ancora state definite le avversarie nella lotta per un posto nella Coppa del Mondo, che saranno determinate giovedì 6 ottobre, dalle 20.15, nella partita tra Galles e Bosnia-Erzegovina a Cardiff. Ma l'allenatore svizzero Nils Nielsen sa già quale giocatrici vuole avere a disposizione per la sfida con la squadra vincitrice. "Vogliamo essere pronti per ogni evenienza nella partita più importante dell'anno", ha dichiarato Nielsen, spiegando la decisione di schierare 26 giocatrici questa volta. 23 di loro faranno parte della rosa il giorno della partita, le altre tre dovranno andare in tribuna. La preparazione inizierà a Pfäffikon SZ il 4 ottobre. Fabienne Humm e Julia Stierli si aggregheranno alla squadra verso la fine della settimana. Loro due non saranno disponibili dall’inizio per motivi di lavoro.

Prima convocazione per Kattalin Stahl

22 giocatrici della rosa convocata per le ultime partite di qualificazione alla Coppa del Mondo in Croazia (2-0) e contro la Moldavia (15-0) fanno parte anche questa volta. Elvira Herzog, che milita nel RB Leipzig nella 2a divisione tedesca, è stata convocata per sostituire l’infortunata portiera Seraina Friedli. Anche Fabienne Humm e Nina Stapelfeldt tornano in squadra. "Stiamo parlando di due attaccanti che potrebbero fare la differenza in una partita combattuta in cui si gioca 'tutto o niente'", ha detto l'allenatore Nielsen.

Si unisce alla squadra per la prima volta Kattalin Stahl. La 21enne difensora centrale del Servette FC Chênois Féminin è tornata in Svizzera questa stagione dopo tre anni trascorsi in Nord America. Nel campionato universitario statunitense, Stahl ha giocato per l'Università di Stanford e ora sta "fornendo costantemente ottime prestazioni" per il Servette nella AXA Women's Super League.

L'allenatore Nielsen, che lascerà l'incarico dopo le qualificazioni alla Coppa del Mondo, non vede l’ora di affrontare il compito. "Ci aspettano settimane molto emozionanti", afferma il danese. "Speriamo che si concluda con un record di spettatori al Letzigrund e la qualificazione per la Coppa del Mondo”. Con una vittoria dopo 90 minuti contro il Galles o la Bosnia-Erzegovina, la Svizzera sarebbe confermata come partecipante alla Coppa del Mondo per la seconda volta dopo il 2015. "La mia squadra farà di tutto per garantire che la scintilla venga trasferita al pubblico e che si possa celebrare una festa del calcio a Zurigo grazie al sostegno dei nostri tifosi", ha dichiarato Nielsen.

ASF / tradotto con deepl.com