Gli inizi inglesi del calcio svizzero

  • 07.04.2020

Quando nel febbraio del 1895 Ernest A. Westermann, capitano e rappresentante del Grasshopper Club di Zurigo, scrisse una lettera ai club di calcio allora già esistenti in Svizzera, pose le basi per la successiva fondazione della “Schweizerischen Fussball-Association” (SFA), l’odierna Associazione Svizzera di Football ASF.

Alle 2 del pomeriggio del 7 aprile 1895, 13 uomini si incontrarono al ristorante della stazione ferroviaria di Olten, dove in precedenza erano già stati fondati il Club Alpino Svizzero (CAS), l’Unione sindacale svizzera o il Partito liberale radicale svizzero. All'incontro erano presenti rappresentanti di sette club, tra cui il Grasshopper Club, l’FC San Gallo, fondato nel 1879 e oggi il più antico club calcistico esistente sul continente europeo, l’FC Excelsior Zurich (che in seguito si fuse con il FC Zurich), nonché i club della Svizzera occidentale Lausanne Football & CC, La Villa FC Ouchy, Neuchâtel Rovers FC e Yverdon FC. Questi sono i club fondatori del SFA, ma il sostegno fu fornito anche dall’ FC Basel e da altri tre club.


 

Primo presidente dell'Associazione Svizzera di Football: Emil J. Westermann

Nei primi mesi, il lavoro dell'associazione non è stato molto movimentato e l'obiettivo principale era quello di garantire che tutti i club svizzeri, affiliati o meno all'associazione, giocassero le loro partite amichevoli secondo regole abbastanza uniformi. Le regole della FA inglese sono state tradotte e inviate a tutti i club. Solo nella primavera del 1897 il calcio svizzero iniziò a movimentarsi. Aimé Schwob e François Dégerine fondarono "La Suisse Sportive", il primo giornale sportivo svizzero, e trovarono uno sponsor per il campionato nazionale: la società di champagne Ruinart. Tuttavia, l’SFA non ne voleva ancora sapere di un tale formato ed il presidente Westermann spiegò che era "assolutamente impossibile per la maggior parte dei club intraprendere viaggi impegnativi a causa della loro situazione finanziaria".

Il primo campionato svizzero (non ufficiale) del 1897/98 iniziò così senza l'intervento dell'Associazione Svizzera di Calcio, che invece si unì alla FA inglese, ordinò dei regolamenti e li distribuì gratuitamente ai club elvetici. Il titolo del Grasshoppers, che nella primavera del 1898 batté nelle fasi finali nella La Villa Longchamp Losanna e La Châtelaine, non è ancora universalmente riconosciuto.

Il 4 dicembre 1898 si svolse al Landhof di Basilea la prima partita internazionale non ufficiale di una selezione svizzera. Il risultato fu una vittoria per 3-1 contro la Germania meridionale e l'arbitro fu Emil J. Westermann, il primo presidente dell'associazione svizzera, che nel frattempo aveva ceduto il suo posto a Paul Kehrli dell’FC Berna.

Solo il 12 febbraio 1905 si giocò a Parigi la prima partita internazionale ufficiale della Svizzera (0-1 contro la Francia). All'epoca, solo 26 club erano affiliati all’SFA. Nel 1913 l'associazione adottò l'attuale denominazione “Associazione Svizzera di Football”. Tra il 1918 e il 1958, in seguito a una fusione, era stata ribattezzata “Associazione svizzera di calcio e atletica leggera” (SFLV).

(das/Immagini: „Das goldene Buch des Schweizer Fussballs“, Paul Ruoff, Verlag Domprobstei Basel, Herausgeber Gottfried Schmid (Zürich), 1953)

 

Schreiben von Ernest A. Westermann an die Fussballvereine der Schweiz im Februar 1895:

Messieurs,

Depuis longtemps il s'est montré parmi tous les joueurs de "football" en Suisse la tendance de former une association, dont le but serait d'unir tous les clubs sous les mêmes règles afin d'éviter toutes les difficultés entre les clubs, qui malheureusement sont devenu assez fréquentes pendant les dernières saisons.

C'est pour cela que les soussignées ont l'honeur de venir vous demande de bien vouloir signer la liste ci-jointe des clubs qui desirent former la dite association sur la base du réglement inclu.

Il va sans dire que ce réglement n'est nullement définitiv et qu'il sera réservé à l'assemblée des délégués qui aura bien tout de suite après la clôture de la liste d'émettre les règles définitives.

Nous éspérons que notre projet trouve votre approbations et nous vous prions de vouloir agréer nos salutations cordiales.

Pour le Grasshopperclub Zürich:
Ernest A. Westermann, Captaine
Zürich, février 1895.

indietro