L'analisi tattica e l'UEFA EURO2020: perché si definisce una situazione “win-win-win”

Sascha Stauch, responsabile dell'analisi tattica (analisi di gioco) e dello sviluppo del gioco, ne spiega la loro evoluzione ed i motivi per i quali rappresentano un “win-win-win” per il calcio svizzero.

L’analisi tattica ha assunto un’importanza considerevole nel corso degli ultimi mesi e degli ultimi anni. Risulta difficile immaginare il calcio moderno senza questa metodologia. Quando ha avuto inizio questa evoluzione?
Il suo sviluppo presso l’ASF è cominciato  in occasione del Mondiale brasiliano del 2014. A quell’epoca, Vincent Cavin era il primo analista della delegazione della massima rappresentativa rossocrociata. Da allora, l’importanza dell’analisi tattica è sempre più accresciuta. Ancor più al Mondiale del 2018, allorché la comunicazione tra gli analisti presenti in tribuna e gli assistenti degli allenatori in panchina è stata resa possibile dai nuovi regolamenti. A questo proposito, l’UEFA e la FIFA favoriscono questa evoluzione, mettendo sempre più a disposizione dei nuovi dati e dei mezzi innovativi, in particolar modo in occasione dei grandi eventi calcistici.

Cos’ha fatto l’ASF per rimanere al passo in questo ambito?
Già a partire dalle sue origini, l’analisi tattica da parte dell’ASF è divenuta altamente specializzata e professionalizzata. Nell’agosto 2017, mi sono impegnato a completare il servizio di “Analisi video” in servizio di “Analisi e sviluppo tattico”. Da quel momento, questo binomio ha proseguito il proprio costante sviluppo, tanto da permetterci di sostenere la nostra massima rappresentativa nel corso del Mondiale russo del 2018 grazie all’apporto di un secondo analista presente allo stadio. E così facendo, la fase di sviluppo è proseguita”.

Ci spieghi più in dettaglio questo sviluppo.
A partire dal 2019, l’ASF, in collaborazione con la Swiss Football League (SFL), organizza la formazione per gli aspiranti analisti di gioco ASF-SFL. Nelle federazioni straniere, questa formazione è generalmente organizzata con l’ausilio di istituti esterni. In Svizzera, caso quasi unico, abbiamo lanciato il corso direttamente tramite l’ASF per permettere di adattarlo alle condizioni del nostro Paese. Per rendere l’idea, nei primi due corsi, abbiamo già formato 32 nuovi analisti. A questo proposito, sono già numerosissime le richieste di partecipazione per il terzo corso previsto per il prossimo (2021) mese di agosto.

Quali sono i vantaggi che ne derivano?
Anche se si ha la tendenza a credere che l’analisi tattica riguardi unicamente le nostre massime selezioni nazionali ed i club professionistici della SFL, i fatti dicono invece che gli analisti fanno parte dello staff tecnico di tutte le nostre rappresentative, sia in campo maschile che femminile. Ed in questo senso, ad usufruire di questa evoluzione sono  anche le nuove leve:gli addetti dei centri di formazione sono tenuti a scegliere dei responsabili dell’analisi di gioco che sostengano e sviluppino la promozione delle nuove leve basandosi sui concetti a livello di immagini e di analisi fissati dall’ASF.

Quali sono i progetti in vista dell’ormai imminente UEFA EURO 2020?
Rispetto alle precedenti edizioni mondiali e continentali, siamo progrediti considerevolmente, grazie alla formazione di una team di analisti composta da allenatori nazionali, capi dipartimento ed analisti di gioco. L’obiettivo di questa collaborazione trasversale tra le direzioni delle squadre nazionali e dello sviluppo del calcio, da una parte è quello di sostenere la massima rappresentativa, dall’altra è far sì che lo scambio costante tra i responsabili ASF e gli analisti dell’ASF sfoci, a sua volta, su degli sviluppi a medio-lungo termine. Il tutto, in favore dell’intero movimento calcistico elvetico. Ad esempio, le analisi e le conclusioni derivanti, possono essere direttamente utilizzate per la formazione degli allenatori. Ed è in questo modo che l’analisi tattica genera una situazione di “win-win-win”.

Secondo lei, l’importanza dell’analisi di gioco proseguirà nella sua costante crescita?
Certamente. Ai fini di un suo ulteriore sviluppo, è comunque necessaria un’analisi orientata ad un obiettivo e che sia adattata alle sue proprie necessità. La digitalizzazione in corso assicura stabilmente quelle innovazioni che renderanno l’analisi tattica ancora più efficace. Oggigiorno, le riprese vengono realizzate quasi esclusivamente grazie a delle telecamere automatizzate o tramite i droni. Il ritorno delle informazioni indivuali ai giocatori avviene facilmente e velocemente attraverso i loro smartphones, soluzione inimmaginabile nel 2014. Inoltre, altre novità, che permetteranno di rivoluzionare ulteriormente l’analisi tattica, si profilano all’orizzonte, lasciando presagire un futuro appassionante.

(ASF)

 

 

 

 

indietro