Berna e Thun approvano i crediti d'impegno per un eventuale EURO femminile in Svizzera

22.09.2022 07:40

Berna e Thun approvano i crediti d'impegno per un eventuale EURO femminile in Svizzera

Berna e Thun sono diventate le prime città svizzere ad approvare crediti d'impegno e impegni finanziari rispettivamente di 6,1 milioni e 3,6 milioni franchi svizzeri nel caso in cui la Svizzera vinca la candidatura per ospitare UEFA Women's EURO 2025. Gli impegni a sostenere la candidatura dell'Associazione Svizzera di Football sono soggetti all'approvazione dei rispettivi consigli comunali.

Le due città si aggiungono a Basilea, Zurigo, Sion, Losanna, Ginevra, San Gallo e Lucerna come sedi della candidatura svizzera. Si tratta di un'altra pietra miliare nella candidatura dell’ASF, che sarà presentata ufficialmente alla UEFA a Nyon il 12 ottobre. La decisione è prevista per il 25 gennaio 2023.

"L'approvazione di questi primi crediti d'impegno è un forte segno che la nostra candidatura è sostenuta e appoggiata anche dal settore pubblico", ha dichiarato con soddisfazione Marion Daube, la project manager della candidatura svizzera.

L'UEFA Women's EURO 2025 è il più grande evento sportivo femminile in Europa, per il quale si sono candidate, oltre alla Svizzera, anche Francia, Polonia, Ucraina e un'alleanza di Paesi scandinavi.

"L'accettazione di questo torneo sarebbe un'enorme spinta per l'ulteriore sviluppo del calcio femminile in Svizzera e, allo stesso tempo, un'opportunità unica per presentarci al mondo intero come un paese dalla mentalità aperta in termini di parità di diritti e di uguaglianza", spiega Marion Daube, che illustra il piano svizzero.

Nelle prossime due settimane, anche le altre sette sedi previste decideranno sull'assegnazione dei crediti d'impegno.

ASF / tradotto con www.DeepL.com