In linea di principio riprendono le competizioni ASF

  • 05.03.2020

L’Associazione Svizzera di Football (ASF) apprezza i nuovi criteri definiti dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) riguardo al divieto di svolgere eventi e parte dal presupposto che le competizioni tornino alla normalità. La Prima Lega ha tuttavia rinviato le partite di sua competenza di questo fine settimana.

L’Ufficio federale della sanità pubblica ha pubblicato mercoledì sera i nuovi criteri riguardo il divieto di svolgere grandi manifestazioni del 28 febbraio 2020.

Questa mattina, l'Associazione Svizzera di Football (ASF) ha inviato una lettera ai vari dipartimenti, a tutte le associazioni regionali e ai club, informandoli delle conseguenze di questi criteri per l'organizzazione delle partite e degli allenamenti.

In linea di principio e fino a nuovo avviso, le competizioni possono essere riprese. Anche partite amichevoli di qualsiasi categoria sono permesse. Questo vale sia per le partite all'interno che all'esterno. Purtroppo, però, contrariamente a quanto riportato da singoli media, attualmente non esiste un "limite di esenzione” di, ad esempio, 150 persone, al di sotto del quale le partite di calcio sarebbero consentite in ogni cantone senza autorizzazione. Ogni cantone può ancora emanare le proprie regole. Tuttavia, si stanno compiendo sforzi per standardizzarli. Pertanto, fino a nuovo avviso, il club che organizza una partita o un torneo (anche per le partite con meno di 150 persone presenti) deve sempre verificare in anticipo sul sito web della competente autorità sanitaria cantonale se una partita può essere giocata e, in caso positivo, a quali condizioni. In caso di dubbio, va contattato l'ufficio competente. Questo vale a maggior ragione per partite con più di 150 persone.

Gli allenamenti non sono considerati manifestazioni e si possono dunque svolgere anche senza analisi del rischio da parte dei rispettivi enti cantonali.  

Per tutte le partite vanno considerate le condizioni quadro emesse dall’UFSP (cfr. il quarto punto).

Per quanto concerne le partite della Raiffeisen Super League e della Brack.ch Challenge League, sono ancora in vigore le decisioni prese dalla Swiss Football League (SFL) e di conseguenza non vengono attualmente disputati incontri. Questa decisione si basa sull’ordinanza emessa dal Consiglio federale che vieta lo svolgimento di manifestazioni con più di 1'000 persone fino il 15 marzo.

Inoltre, la Prima Lega ha deciso di rinviare il turno di campionato di questo fine settimana della “Cerutti il Caffè Promotion League” e della 1a Lega.

  

Ulteriori link in merito a questo tema:


► Ufficio federale della sanità pubblica UFSP: https://www.bag.admin.ch/bag/it/home.html
► Sito specifico con informazioni dell’UFSP (attivo da lunedì 2.3.): www.bag-coronavirus.ch 

 

(ASF)

indietro